Ultrasonosalpingografia

E’ un esame ecografico transvaginale che consente di valutare la pervietà tubarica, nonché eventuali formazioni aggettanti in cavità (polipi, miomi sottomucosi…).

Si procede alla normale valutazione ecografica dell’apparato genitale femminile, dopodiché si introduce un catetere sottile, sterile e monouso in cavità uterina. Tramite questo catetere si inietta dapprima una soluzione fisiologica sterile che permetterà di valutare la cavità uterina e suoi eventuali difetti; successivamente, si inietterà anche un piccolo quantitativo di aria che, come un cosiddetto “treno di bolle”, consentirà di valutare il suo eventuale passaggio a livello tubarico.

L’esame richiede la preventiva esecuzione di un tampone cervico-vaginale per escludere eventuali infezioni potenzialmente ascendenti.

Si consiglia di effettuare l’esame al termine del ciclo mestruale in quanto permette una migliore visualizzazione della cavità uterina e delle tube.

La sua esecuzione potrebbe generare un lieve fastidio addominale (simile ad un ciclo mestruale), per cui sarà sufficiente prendere un blando antidolorifico o un antispastico dopo l’esame stesso.