Seleziona una pagina

Come affrontare il tema dell?inseminazione artificiale con il proprio figlio

inseminazione comunicare al bambinoAffrontare un tema cos? delicato come l?inseminazione artificiale non ? mai una cosa semplice, e non lo ? a maggior ragione se la persona con cui dobbiamo affrontare questo argomento ? proprio il figlio nato da fecondazione assistita.

In questo caso, la preoccupazione regna sovrana: non si sa mai se e come sia giusto parlarne, e soprattutto non si sa quando ? il caso di aprire un argomento cos? delicato come il ricorso a donatrici di ovuli o donatori di sperma, perch? il tema ? molto complesso.

Glielo dico quando ? piccolo o aspetto che cresca?

Questa rappresenta senza alcun dubbio una delle domande pi? diffuse da parte di quelle donne che hanno fatto ricorso all?inseminazione artificiale: ? giusto attendere che il figlio abbia raggiunto la maggiore et? ? o che almeno abbia raggiunto una certa maturit? ? prima di parlare di procreazione medicalmente assistita, oppure si pu? aprire l?argomento anche quando nostro figlio ? ancora un bambino? Non si pu? fornire una risposta valida per tutti, ma ? molto importante cercare di ascoltare le proprie sensazioni, e soprattutto prendere una decisione in coppia, ed aiutarsi a vicenda.

Affrontiamo le nostre paure

? normale avere paura di parlare con il proprio figlio di un argomento cos? delicato come l?inseminazione artificiale, ma cercando di capire esattamente che tipo i paure abbiamo, pu? essere il modo migliore per combattere queste paure e per far s? che esse non decidano sul destino del rapporto con i nostri figli. Se pensiamo che raccontando a nostro figlio di aver fatto ricorso a donazioni esterne di ovuli o sperma, egli si sentir? ?diverso? e ?isolato?, dobbiamo anche mettere in considerazione che al giorno d?oggi si parla con sempre maggiore serenit? di fecondazione assistita.

Farlo sentire davvero voluto e desiderato

Pensiamo a quante mamme hanno abbandonato i loro figli o a quante, per motivi che non possiamo giudicare, hanno abortito o dato in adozione i loro bambini. Noi abbiamo fortemente voluto e desiderato questo figlio, ed ? questa la cosa che conta: ogni mamma sa comprendere quando ? arrivato il momento di parlare a cuore aperto con il proprio figlio, e la cosa pi? importante sar? ricordargli sempre che la sua presenza nella nostra vita ? qualcosa di unico, qualcosa per cui abbiamo lottato davvero, e che ci ha reso veramente felici.